Stile Minimal.

Buon Venerdì ragazze,

Continua la rubrica “Venerdì con stile”, quest’oggi vi parlo del Minimal.

Questo termine nasce intorno agli anni 60 per necessità di sobrietà legate al mondo dell’architettura, dell’arte e del design.

Via via anche il mondo della moda si affaccia a questa corrente di pensiero e “pulizia” e “riduzione” del superfluo per lasciare spazio all’essenziale.

Molti credono che vestire minimal sia noioso e a volte scontato, ma io non la penso così.

Credo invece sia molto affascinante.

Di seguito vi indico secondo me cosa è utile sapere per poter riprodurre tale stile.

Innanzitutto i colori sono fondamentali, colori neutri come il bianco, il beige, il nero e il blu. Indossare questa tipologia di colori è la base per un look minimal.

Poi ci sono i capi e accessori che devono essere puliti nelle loro forme e mai too much.

In un guardaroba minimal non deve mancare la camicia bianca, la t-shirt bianca, un pantalone nero o un jeans dalle linee pulite e non strappato. D’inverno un cappotto e degli stivali neri. Delle Decollete.

Se amate le stampe e non potete proprio farne a meno che siano discrete e magari su colori pastello e neutri.

Per quanto riguarda i gioielli discreti e puliti.

A me piace molto il look minimal monocolore anche perchè slancia la figura e magari arricchito con un accessorio colorato.

Per quanto riguarda le gonne direi lounguette e midi o anche vestiti midi. Danno sempre quella sorta di sapore di semplicità ricercata.

Vestendo Minimal si va oltretutto a creare una sorta di guardaroba capsula, dove avrete pochi capi ma che abbinati tra loro daranno sempre vita a dei look adatti ad ogni occasione.

E a voi piace questo stile?

Un abbraccio

Please follow and like us:

Be the first to reply

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *